Email Marketing per il turismo

 Chiara Buondonno

Social Media Manager

Email marketing per il turismo

 Nonostante più volte sia stato dichiarato morto ed obsoleto, l’email marketing continua ad essere uno degli strumenti più efficaci di digital marketing, soprattutto per il settore turistico.

Quali sono i vantaggi dell’Email marketing per il turismo? 

 

Basso Costo. Rispetto all’advertising e ai tradizionali strumenti di marketing, inviare mail permette di risparmiare denaro (si possono inviare tantissime mail a bassissimo costo) e tempo, grazie alla possibilità di poter creare layout da riutilizzare più volte. 

Velocità. L’invio di email è quasi istantaneo, dipende dal numero di contatti a cui si decide di rivolgersi. Inoltre, alcuni tipi di invii possono essere addirittura automatizzati.

Profilazione. I target di riferimento possono essere divisi in gruppi con quasi tutti i software di email marketing, in modo da dedicare ad ogni target un messaggio diverso, personalizzando il più possibile per il suo gruppo di destinatari. 

Misurazione. Come sempre è fondamentale analizzare i risultati dell’azione di marketing intrapresa; con un software di email marketing si potranno visualizzare i tassi di apertura, il numero di click e in generale il successo della campagna, per poterla via via ottimizzare. 

Andiamo nel pratico 

 

Nel settore turistico l’email marketing è fondamentale sia per convertire i potenziali clienti che hanno mostrato interesse verso il proprio servizio, sia per mantenere i rapporti e fidelizzare coloro che sono già stati ospiti della propria struttura. 
La profilazione può essere già applicata qui, dividendo i clienti tra potenziali ed effettivi.

Ma approfondiamo l’argomento.

Spesso si ritiene l’email marketing poco efficace perché tutti noi, ogni giorno, riceviamo una mole di messaggi davvero grande, per non parlare dello spam. Come fare innanzitutto per far aprire la propria mail? Profilando, e conoscendo il proprio target.

Una email che mi chiama per nome è già molto più familiare di una che si rivolge in modo generico a tutti i clienti. A maggior ragione se una email mostra di ricordare che sono stata ospite di tale albergo (che riconoscerò appena aprirò la email) o che sa di quale tipologia di turista faccio parte (coppia, famiglia, professionista?)

Una volta catturata l’attenzione è importante coinvolgere l'utente nella lettura con dei contenuti interessanti.

Profilando quindi il target posso sapere a cosa sarà interessato il destinatario della mia mail. 

Facciamo degli esempi: 

Esempio 1: Target Coppia Giovane

Nel mio albergo in Costiera Amalfitana spesso vengono coppie di giovani che vogliono concedersi un week end in uno dei posti più belli del mondo, rilassandosi di giorno e divertendosi la sera. Chiamo questa tipologia di clienti Target Giovani Coppie, creo un gruppo con le email dei clienti facenti parte del target e progetto creo per loro un layout specifico. 

La nostra email, sarà incentrata su quelli che sappiamo essere gli interessi principali, criterio secondo i quali li abbiamo profilati.

Il layout potrebbe essere: 

Logo della nostra azienda, sempre in alto in posizione centrale o laterale per farsi riconoscere

Vantaggio 1: Posizione. Comunichiamo l’ottima posizione della nostra struttura, vicina al mare/al centro/a luoghi di interesse per questo target

Vantaggio 2:  Servizi che possono interessare a questo determinato target

Paura: Cosa può temere questo tipo di cliente? Tranquilliziamolo qui: politiche di cancellazione, feedback da altri clienti, ecc.

Esempio n.2: Target Famiglia

Con la profilazione abbiamo diviso il target coppie giovani da quello delle famiglie, possiamo utilizzare un layout simile (si duplica in un secondo) ma dobbiamo cambiare i contenuti per renderli più pertinenti a questa tipologia di utenti.

Il logo rimane nella stessa posizione delle altre email, in alto a sinistra o al centro. 

Un vantaggio per le famiglie può essere il prezzo, se abbiamo un’offerta per le famiglie la inseriamo all’inizio della mail per interessare e coinvolgere nella lettura. 

Ulteriori vantaggi che possono essere la posizione, i servizi dedicati ai bambini (come il baby club) o agli adulti (come centro benessere, piscina) etc..

Chiudiamo con una rassicurazione in cui affrontiamo una delle paure che può avere questo target: che non ci sono costi aggiuntivi, testimonianze di famiglie che hanno apprezzato la nostra struttura, disponibilità a contatto telefonico et simili. 

Questi sono solo due dei tantissimi esempi di profilazione e layout che puoi facilmente utilizzare per la tua struttura. 

Conclusione

 

Nei nostri esempi abbiamo visto come l’email marketing possa essere di supporto ad una strategia commerciale, a vendere le camere per dirla più banalmente, ma in realtà si tratta di uno strumento che può essere utile per mantenere viva e coltivare la relazione col cliente in ogni sua fase. In pre-vendita possiamo interessare gli utenti in target stimolando l’acquisto dei nostri servizi; prima del soggiorno possiamo fare teasing sui servizi aggiuntivi che il cliente troverà in struttura; dopo il check-out possiamo fornire aggiornamenti, informazioni sulle offerte e rassicurazioni che fidelizzano il cliente nel tempo e che mai come in questo periodo sono ben percepite.